Pasolini Requiem

ISBN: 0679733493
ISBN 13: 9780679733492
By: Barth David Schwartz

Check Price Now

Genres

Biographies Biography Currently Reading Film History Italy Megabooks 1000pages Non Fiction Queer To Read

About this book

Riveting, obsessive, impassioned, and scandalous, here is a major biography of one of the great Renaissance men of the 20th century. Pier Paolo Pasolini was uncompromising, homosexual, anti-Fascist, anti-Communist, anti-clerical, even as he yielded to his callings as world-renowned novelist (A Violent Life, The Ragazzi), poet, polemicist, and filmmaker. Photographs. Avertising.

Reader's Thoughts

gteisseire

J'ai kiffé !

Mike Lester

This is a thick mother of a book, and by God, it has to be. For anyone wanting to know anything about Pasolini, his poetry, his films, his politics and religious faith, this is the book to read. I'd probably rate this one a five, but I read it while beginning a pretty heavy antidepressant regimen, plus I'd just been unceremoniously canned and the neighbor kid kept throwing firecrackers over the fence onto my porch. So 4 stars.

Plucino

TRIBUTO"Pasolini Requiem" è la monumentale biografia dedicata a Pier Paolo Pasolini, l'intellettuale italiano che è forse stato il più odiato di sempre. Monumentale per la lunghezza (oltre 1000 pagine nella traduzione italiana) e per la solennità della narrazione. Una narrazione che parte dal fatto più noto della vita di Pasolini - la sua morte. Le ultime ore di vita di Pasolini sono seguite con cura maniacale, come al microscopio o come un'anticipazione di un ipotetico "Google glass" (a quanto ammontava il conto dell'albergo in Svezia, che cosa mangiò a cena una volta rientrato in Italia...). Un Google glass che abbia seguito tutto, tranne l'ora fatale.Barth David Schwartz scolpisce il suo monumento biografico fra il 1975 e il 1990, quindi finisce il suo libro agli albori dell'era di Internet e quando il desktop publishing muove i suoi primi passi. Incredibile deve essere stata la mole di lavoro "a mano" da parte dell'Autore, con una tecnologia che prevedeva il recarsi di persona nelle biblioteche e/o scrivere a macchina lettere ai testimoni. Un grande atto di ammirazione per il Pasolini poeta, narratore, polemista, cineasta, uomo, che non (s)cade mai nell'agiografia. Credo sia l'opera ideale per avvicinarsi a Pasolini, anche e specialmente per chi (ad esempio - il sottoscritto) non lo amava particolarmente prima di aver letto questo libro. Non sono un esperto e non sono quindi in grado di dire quali aspetti della vita e dell'opera dell'artista siano stati tralasciati o travisati: se non fosse per la mole impegnativa, raccomanderei in generale "Pasolini Requiem" per il suo valore intrinseco, indipendentemente dall'essere o meno estimatori di Pasolini. Un po' come, mi si passi il paragone, si parla recentemente molto bene dell'autobiografia "Open" di Agassi e la si raccomanda anche ai non appassionati di tennis.E' un libro che trasuda grande tristezza e malinconia. Così è come per me triste e malinconico ripensare alle pile di copie invendute di questo libro, in bella mostra alla libreria Pickwick di Bologna: un libro mai più ristampato dal 1995. Devo rigraziare la casualità di un treno da Bologna a Milano in ritardo (e relativa passeggiata nei dintorni della stazione) per avermi dato modo di scoprire Pasolini alla Pickwick. Se, pur nei miei limiti, avrò suscitato l'interesse di almeno una lettrice o lettore di Goodreads, allora avrò speso bene il tempo di questa recensione. I due mesi di commossa lettura lo sono sicuramente stati.

Xavier

I came across a galley of this before it was actually published, so I've never read the published version. This book would be the best choice for anyone wanting to learn about Pasolini's life.

Share your thoughts

Your email address will not be published. Required fields are marked *